Vai al contenuto principale

Mailto: cos'è questo link e a cosa serve

Il link mailto è uno di quei comandi che potremmo definire l’ABC delle prime scoperte del codice HTML per chi segue un corso di programmazione. Per i profani il link mailto è una funzione piuttosto popolare che consente di creare un collegamento cliccabile con un semplicissimo comando: mailto, per l’appunto.

Il comando, di per sé, è molto semplice e alla portata di chiunque abbia una minima competenza nell’accedere al sito web e provare a effettuare semplici modifiche. Il suo uso, quindi, verrà trattato per lo più dal punto di vista dei buoni motivi per utilizzarlo o meno. Come vedremo è molto semplice inserire un collegamento mail come se fosse un link ma, viste le alternative praticabili oggi, è andato un po’ in disuso.

Se hai appena acquistato il tuo piano hosting con dominio email professionale e stai per creare il tuo nuovo sito web ti sarà capitato di porti tante domande, soprattutto se hai cominciato attraverso manuali e corsi di programmazione. Per quelle che riguardano i comandi HTML possiamo dirti che sono utilissimi da conoscere e approfondire e, soprattutto, da dosare con tutte le altre componenti del sito.

Perché rendere cliccabile l’indirizzo e-mail

Il link mailto permette di inviare una email direttamente dalla pagina web che si sta visitando. Questo significa che il click apre una nuova finestra in cui il destinatario è già riportato sull’apposita casella.

Ovviamente il comando è utilizzabile entro certi limiti perché, come vedremo, non sempre è così fondamentale per l’user experience e per la generazione di lead. A voler essere precisi per il sito web ci sono più ragioni per non utilizzare il mailto dal momento che le alternative a questo comando sono numerose e ben più sicure, soprattutto per quel che riguarda gli indirizzi mail delle persone e le relative fragilità.

Come mettere il link mailto da WordPress

Inserire un link HTML passa attraverso due opzioni: l’editor o l’href.

1. Nel primo caso basta cliccare sulla classica icona a forma di catena e inserire il collegamento desiderato, ovvero la tua mail.

2. Se procedi invece tramite HTML vero e proprio basterà digitare la seguente riga personalizzandola con l’indirizzo o gli indirizzi mail a cui recapitare il comando:

<a href="mailto:mio@indirizzomail.com">Invia una mail</a>  

Il procedimento, come vedi, è molto semplice e permette di avere un contatto diretto con la persona che naviga il sito.

Un altro metodo per entrare in contatto con le persone che navigano il sito è inserire un form di contatto che permette di scremare messaggi fastidiosi, sospetti o molesti dalla rete.

In ogni caso vediamo come si configura il comando mailto, perché permette di aggiungere ulteriori personalizzazioni.

Altre cose da sapere ed opzioni avanzate

Come per qualsiasi collegamento di questo genere devi sapere che è possibile aggiungere parametri, ovvero funzioni extra da far compiere al comando.

  • Puoi aggiungere più indirizzi mail e, quindi, far si che il tasto esegua il comando per uno o più destinatari a tua scelta.
     
  • Un'altra possibilità è quella di inserire l’auto-compilazione di un oggetto specifico da te impostato per la quale il comando sarà il seguente:

<a href=”mailto: mio@indirizzomail.com?subject=oggetto del messaggio”>Invia EMail</a>

Il miglior consiglio per utilizzare mailto è non eccedere mai, soprattutto con i comandi aggiuntivi di cui ti abbiamo appena parlato. Questo metodo non è il più recente o sicuro ma è un buon modo se l’indirizzo mail e questa formula di contatto hanno apportato reali benefici all’attività per cui vengono impiegati.

Come vedremo qui di seguito e come già abbiamo abbondantemente anticipato esistono formule più aggiornate e sicure per farsi contattare dalle persone che visitano il nostro sito. In termini di usabilità e sicurezza, quindi, il comando mailto non è tra i più sicuri e raccomandabili. Vediamo il perché.

Svantaggi del link mailto

Quando inserisci un link in un sito web che costringe ad aprire il proprio client di posta e a inserire in modo automatico delle informazioni ti intrometti nel PC di una persona in un modo un tantino invasivo. Infatti non tutti usano il programma di posta predefinito del proprio dispositivo, soprattutto dal PC, per questo potrebbe comportare due intoppi per l’utente che sta navigando.

  • Per prima cosa dovrà chiudere una finestra che non intendeva utilizzare.

  • Dovrà poi faticare a trovare l’indirizzo mail da incollare nel proprio client di posta per mettersi in contatto. L’indirizzo non appare testualmente ma come collegamento accessibile dal tasto “manda mail” e, per questo, un utente inesperto avrà difficoltà a contattarti.

  • Inoltre potrebbe comportare altri problemi di usabilità come l’apertura di pagine bianche o diventare il mirino degli spammer.

Per tutte queste ragioni siamo più che certi che un contact form o altre forme di contatto filtrate sono la soluzione ideale e alternativa al comando mailto. In alcuni casi lo trovi ancora su vecchi siti web per cui, se non riesci a capire dove sia riportato l’indirizzo, ti basta cliccare sul link con il destro e aprirlo in una nuova finestra. Sulla barra del browser, dove solitamente sono riportate le url troverai scritto mailto:indirizzomail@checercavi.it.


Pubblicato: | Aggiornamento: