Vai al contenuto principale

.htaccess: a cosa serve e come configurarlo

Cos’è un file .htaccess e a cosa serve? Se stai cercando risposte a queste domande sei nel posto giusto perché oggi ti insegneremo a gestire meglio il tuo sito web con questo file che fornisce indicazioni specifiche al server.

L’importanza del file .htaccess per un sito web

Come avrai avuto modo di verificare di persona il sito web non è un prodotto semplice ma un insieme di cartelle, dati e linguaggi di programmazione. Nello specifico il file .htaccess è un documento di testo semplice che segue regole Apache per svolgere operazioni al livello delle directory. Questo file, quindi, consente di creare regole che serviranno al server per capire cosa deve fare e come deve funzionare. Il file .htaccess di default è utile per una serie di funzioni che vedremo in questa guida assieme a qualche dritta per utilizzarlo al meglio. I file .htaccess possono essere scritti in PCRE o Apache e solitamente servono ad indicare al server dove si trova un contenuto o se è necessaria una password per accedere a pagine protette. Questo file si trova nella cartella principale del tuo sito, sull’hosting in cui è memorizzato. Di solito basta accedere al proprio account e al database MySQL per trovarlo.

.htaccess: perché è importante?

Il file .htaccess serve a controllare la struttura dei permalink, ad aggiungere regole speciali per rendere efficiente la cache ma anche a impostare redirect automatici. Inoltre può reindirizzare l’HTTP sull’HTTPS, limitare l’accesso a determinati indirizzi IP e aumentare la dimensione massima di upload. Per tutte queste ragioni è un documento molto importante che viene scansionato tutte le volte che il server riceve una richiesta.

Come creare un file .htaccess

Per creare un file .htaccess occorre conoscere le regole di scrittura ed il linguaggio anche se oggi trovi un sacco di strumenti gratuiti che fanno tutto il lavoro per te, come htaccesseditor.com. Per scrivere il file basta inserire gli elementi da modificare o creare nuove regole e il tool completerà il lavoro. Avrai davanti un documento di testo che contiene tutte le indicazioni per l’hosting e le regole che hai deciso di impostare.

È un tipo di file a funzionamento gerarchico che va ad influenzare le directory e poi le sotto directory. Per creare il file basta aprire l’editor di testo o il notepad e inserire le informazioni che andranno a modificare le directory del nostro hosting, caricando poi il file nella directory del sito. Un esempio? Per effettuare un redirect globale di tutte le pagine di un dominio verso un dominio con le stesse url delle pagine interne occorrerà sfruttare la funzione di rewrite con il comando che segue:

RewriteEngine on RewriteRule ^(.*)$ http://www.tuonuovosito.com/$1 [R=301,L]

Se usi Windows potrai creare un nuovo documento di testo su Desktop cliccando con il destro del mouse e seguendo questo percorso: Desktop, Nuovo, Documento di testo. Adesso aprilo con il Notepad e imposta il formato di codifica dal menu “Formato”, selezionando l’opzione UTF-9. Poi vai su “Visualizza” e disattiva la voce "Attiva a capo Automatico".

Adesso inserisci i comandi nel file, salva e assicurati che l’estensione inizi con un punto salvando come .htaccess tra le opzioni “Tutti i tipi di file”. Salva e carica il file sul server, magari tramite FIlezilla, per cui sarà necessario avere gli accessi FTP.

Prima di caricare il file seleziona la modalità ASCI dal menu Modifica e poi cliccando su Impostazioni. Nel riquadro che comparirà a sinistra, all’altezza della voce “Trasferimenti” clicca su “Tipi di File” e poi su “Binario”. Adesso spunta su “Binario” e spunta la casella “Tratta i file che iniziano con un punto come file ASCII” e conferma cliccando su OK.

Quindi è chiaro che dovrai conoscere le regole di scrittura per determinare le nuove funzioni. Nello specifico vediamo qui di seguito come effettuare un redirect 301 con il file .htaccess, un’operazione molto semplice da cui imparare a gestire questo genere di operazioni.

Come effettuare redirect 301 in .htaccess

Il redirect 301 è l’operazione che più tra tutte viene effettuata sul server. Si tratta di un reindirizzamento di un url verso un’altra url, ovvero da una pagina web ad un’altra. Per farlo puoi procedere con il file .htacces oppure scaricando un plugin che lo faccia automaticamente. In ogni caso qui trovi la guida su come fare un redirect. Il reindirizzamento è fondamentale quando stiamo migrando verso un nuovo sito web oppure dobbiamo ottimizzare la nostra strategia SEO.

A prescindere dalle ragioni per cui necessitiamo di un reindirizzamento 301 la procedura da seguire è molto semplice e serve proprio a reindirizzare traffico e crawler dalla vecchia alla nuova posizione. Il reindirizzamento 301, quindi, dice al motore di ricerca che una pagina è stata spostata in modo permanente. Ecco il commando che dovrai riportare sul tuo file .htaccess:

Redirect 301 /old.page/ http://www.tuosito.com/new.page/  


Pubblicato: | Aggiornamento: