Vai al contenuto principale

Google Lighthouse, cos’è e come funziona

Google Lighthouse è una risorsa incredibile per la sua versatilità con la quale accoglie le esigenze dei consulenti SEO, dei web developer e dei grafici in una sola schermata. Si tratta di un software gratuito che ti aiuta a rendere l’esperienza di navigazione sul tuo sito web impeccabile, veloce e fluida proprio come desidera Mister Google. In questa guida ti spieghiamo che cos’è, come funziona e a cosa potrebbe servirti il servizio di Google Lighthouse.

Cos’è Google Lighthouse

Da sempre Google mette a disposizione tantissimi strumenti gratuiti per consentire ai webmaster di migliorare la navigazione sui siti web al servizio degli utenti. Lo ha fatto spingendo tutti a installare il certificato di sicurezza HTTPS oppure pubblicando regole e linee guida che, di pari passo con gli aggiornamenti, servono a mantenere il web un posto organizzato dove ogni informazione viene reperita in una manciata di istanti. Ebbene con Google Lighthouse abbiamo ottenuto uno strumento che risolve diverse esigenze in un’unica interfaccia: HTML, SEO, grafica e prestazioni sono tutte riportate su questo strumento che produce anche dei report sulla qualità di costruzione del tuo sito web. Si tratta di una vera e propria “chicca” che si esegue su qualsiasi risorsa e che crea audit personalizzate per monitorare l’accessibilità, le prestazioni e il livello di posizionamento. Davvero niente male.

Google Lighthouse, come si usa

L’utilizzo di questo software è semplicissimo. Basta installare Google Chrome se già non lo utilizzi e dirigerti tramite il browser verso la pagina che preferisci indagare. Poi cliccherai con il destro sul mouse e ti dirigerai sul comando “Ispeziona”. A questo punto avrai accesso a tutti gli strumenti di sviluppo.

Potrai visionare tante informazioni che riguardano il sito web in analisi e decidere di visualizzarle sia per il formato mobile che per quello desktop. Potrai decidere in quale versione eseguire i test e prendere nota di tutti i miglioramenti suggeriti che ti aiuteranno ad ottimizzare sia l’infrastruttura che la SEO del tuo sito web. Fantastico, vero?

Cosa ti permette di fare Google Lighthouse

La pagina di risultato del testo è molto accurata e, molto spesso, ci porta delle performance inaspettatamente basse se non abbiamo costruito il sito web con attenzione. Le voci riportate sulle Audit di Google Lighthouse sono abbastanza accurate e avanzate per cui qui di seguito ti proponiamo un piccolo ripasso. Cliccando direttamente su “Generate Report” la schermata inizierà a reperire le informazioni sul sito web in analisi e proporrà delle piccole pillole di posizionamento mentre il software esegue la scansione. Al termine otterrai una sorta di report suddiviso per colori in riferimento ai valori di Performance, Accessibility, Seo, Best Practice e Web App. Per ogni sezione troverai sia le note positive che quelle da migliorare suddivise in verde e rosso.

Tra le performance troverai i tempi di caricamento delle risorse con le indicazioni su cosa deve esser migliorato. Troverai la medesima schermata di Google Pagespeed ma sul formato software di Lighthouse. Per ogni rallentamento c’è anche una breve spiegazione sulle azioni da intraprendere per cui troverai tutto molto semplice ed intuitivo. Chiaramente i risultati potrebbero cambiare per via della cache per cui prova lo stesso test tramite la navigazione in incognito e verifica di persona se ci sono dei cambiamenti. Successivamente troverai i dettagli sull’accessibilità e sulla SEO dove sono specificate voci come i colori a contrasto del sito, la presenza dei tag alt delle immagini e altri piccoli dettagli che possono fare davvero la differenza in termini di performance. Infine nella sezione Best Practise troverai le regole di base da seguire per ottenere buoni risultati online ma siamo certi che parte di queste, grazie alle numerosissime guide che trovi su Tophost, li conosci già.

Perché usare Google Lighthouse

In conclusione è un ottimo strumento di monitoraggio e analisi ma non di certo l’unico perché, come sai, esistono tool molto più approfonditi per rilevare questo genere di informazioni. È affidabile e ben strutturato ma va sempre utilizzato in appoggio ad altri software per avere una reale panoramica dell’andamento del sito web.


Pubblicato: | Aggiornamento: