Vai al contenuto principale

Gallery WordPress, come utilizzarla

Hai mai sentito parlare di Galleria WordPress? Ora che hai finalmente creato il tuo nuovo sito web affidandoti al miglior hosting potrai finalmente iniziare ad arricchirlo di contenuti, post, articoli e immagini. Le gallery sono composizioni di foto con le quali arricchire i contenuti testuali del tuo sito web. Sono utilissime perché, molto spesso, le immagini hanno un effetto comunicativo migliore di tanti giri di parole. Per esempio si rivelano utili per mostrare una struttura, dei prodotti o il procedimento di un tutorial o di una guida. Vediamo quindi come funziona quella di WordPress nel dettaglio e tutto quello che c’è da sapere sul suo funzionamento.

Come si utilizzano le gallery di WordPress

Prima di andare a frugare nel web alla ricerca dei Plugin per personalizzare gli articoli e le pagine devi sapere che WordPress mette a disposizione la sua gallery nativa, solitamente chiamata WordPress Gallery, e che funziona meglio di tanti altri Plugin aggiuntivi. Per questo oggi ti insegneremo ad utilizzarla e ti spiegheremo i trucchi e gli accorgimenti da mettere in pratica per avere il massimo della personalizzazione. Ovviamente ce ne sono molte altre sia gratuite che a pagamento ma il nostro miglior consiglio è quello di fare affidamento su quella di WordPress che, in quanto nativa, offre risultati di ottimizzazione sempre garantiti.

Perché utilizzare le gallery

Se cerchi informazioni sulla Galleria di WordPress sicuramente vuoi iniziare a personalizzare il tuo sito con gallery di immagini accattivanti e utili ai lettori per interessarsi meglio ai tuoi contenuti. Come già anticipato ti sconsigliamo di cercare Plugin aggiuntivi da installare perché, con questi, corri il rischio che gli sviluppatori decidano di non portare avanti gli aggiornamenti. Quando un Plugin diventa obsoleto, infatti, il sito si corrompe e a te tocca rifare quasi tutto da capo. Per questo se vuoi personalizzare il sito con foto e immagini devi assolutamente provare le funzioni di quella nativa di WordPress. Tra i vantaggi c’è sicuramente quello per cui è semplicissima da usare perché fa parte degli strumenti fondamentali che questo popolarissimo CMS offre anche a chi non è esperto di siti web.

Come creare una gallery

La Gallery di WordPress si può integrare in qualsiasi pagina del sito e nei post. Per inserirla basta iniziare a scrivere un contenuto utilizzando il nuovo editor visuale chiamato Gutenberg. Da qui devi cliccare su Aggiungi Media, poi su Aggiungi un File Multimediale e, infine, su Crea Galleria. Da qui potrai scegliere se creare una gallery con immagini già presenti nella tua libreria oppure caricare nuovi file come fai di solito. Ovviamente puoi utilizzare tutte e due le opzioni contemporaneamente. Qualora dovessi riscontrare un errore http dovrai seguire un procedimento simile ma passando per la libreria. Praticamente devi entrare nella Libreria dei Media e caricare le immagini con l’upload classico. Una volta caricate tutte le immagini che vuoi inserire nella tua libreria torna sulla pagina che stavi creando o sull’articolo ed esegui il procedimento descritto sopra da capo.

Ordinare le immagini ed ottimizzarle

Una volta selezionate le immagini della tua Gallery potrai passare a configurarla con le impostazioni che desideri. Difatti potrai stabilire l’ordine delle immagini, i dettagli, eventuali link, il numero di colonne, le didascalie e molto altro ancora. Per ordinare le immagini basta cliccarci sopra e trascinarle nella posizione più consona. Puoi ottenere lo stesso risultato con i bottoni che trovi sulla colonna a destra, inviando il comando di ordinarle in maniera casuale o inversa. A partire dalle stesse Impostazioni potrai inserire titoli, titoli alt, descrizioni e didascalie, tutte informazioni utilissime per ottimizzare la SEO in page del tuo sito. Questo aspetto è importantissimo per tante ragioni, per cui ti consigliamo di prestare attenzione anche nella fase di caricamento dei file. Il nostro consiglio è quello di caricare i file sulla tua Libreria di WordPress con il nome del file coerente con il contenuto. Se vuoi caricare una gallery di immagini dei prodotti che vendi sul sito, per esempio, assicurati che ogni immagine sia nominata con il nome del prodotto. Al tempo stesso ti consigliamo di caricare file leggeri ma di buona qualità, magari aiutandoti con i Tool online che ottimizzano le immagini per il web. Il formato da prediligere sarebbe il jpeg per cui tieni sempre presente che immagini troppo pesanti aumenterebbero drasticamente il caricamento della pagina si cui sono ospitate, penalizzando il tuo sito web sulle visite.

Come fare le impostazioni

Infine puoi passare ad impostare la tua galleria dal punto di vista della visualizzazione, ovvero da come questa si presenterà agli occhi degli utenti che navigano sul tuo sito. Con le impostazioni fornite dalla gallery di WordPress le immagini possono essere cliccabili e, quindi, indirizzare l’utente su altri contenuti. Per inserire i link del tuo sito o di altri siti, a seconda della tua strategia che hai precedentemente ipotizzato, basterà entrare nelle impostazioni da cui hai stabilito l’ordine delle immagini. Dalla gallery direttamente sull’editor basterà cliccare a destra su Modifica e poi selezionare quale link indirizzare quando gli utenti cliccano su una precisa immagine. Chiaramente le impostazioni della galleria di WordPress non finiscono qui. Difatti puoi impostare il numero delle colonne che mostreranno le tue immagini e adattarle così allo spazio di cui disponi e ai relativi contenuti. Potrai scegliere da un minimo di una ad un massimo di nove colonne e la scelta dipende esclusivamente dal risultato visivo che ti aspetti. Anche se lavori da PC devi considerare che gli utenti potrebbero navigare sul tuo sito web utilizzando i loro smartphone, per cui dovrai preoccuparti di come le pagine saranno visualizzate anche su schermi molto piccoli. Infine se vuoi modificare una galleria già esistente entra nella pagina dove questa è stata collocata e clicca sull’icona a forma di macchina fotografica, solitamente riposta in alto a sinistra. Sa qui si aprirà una pagina con due simboli: uno ti consente di cancellare la galleria mentre l’altro ti consente di modificare l’ordine, le descrizioni e di aggiungere o rimuovere file. Ci vorrà un po’ di pratica per ottenere l’effetto desiderato ma siamo certi che con un po’ di pazienza e con qualche tentativo saprai utilizzare al meglio questo strumento gratuito.


Pubblicato: | Aggiornamento: