Vai al contenuto principale

Come creare un blog di cucina di successo

Hai una passione per la cucina? Ti piacerebbe condividere le tue ricette online? Se stai cercando una guida su come creare un blog di cucina sei nel posto giusto. Infatti in questo articolo vedremo quali sono gli step da compiere e gli “ingredienti segreti” per creare un blog di cucina di successo in cui potrai esprimere tutta la tua creatività.

“Metti su carta digitale la tua passione: apri il tuo blog di cucina!”

Come saprai già, quello del food blogging è un mondo molto affollato, in cui c’è tanta competizione, per questo dovrai iniziare con il piede giusto ma soprattutto non scoraggiarti se ci vorrà tempo prima di vedere i primi risultati. Seguendo i nostri consigli avrai tutti gli strumenti adatti per poter aprire un blog di cucina da zero e raggiungere passo passo i tuoi obiettivi.

Non preoccuparti se non hai grandi conoscenze informatiche, con un po’ di impegno e pazienza, affidandoti agli strumenti giusti (come WordPress), potrai costruire un blog di tutto rispetto. Ricorda comunque che puoi rivolgerti in qualsiasi momento ad un professionista, ma questo ovviamente farà lievitare i costi di realizzazione del tuo blog.

Non vedi l’ora di cominciare con la costruzione del tuo nuovo blog di cucina? Mettiamoci subito ai fornelli.

come  creare un blog di cucina

Perché aprire un blog di cucina

Innanzitutto dovrai chiederti “perché voglio aprire un blog di cucina?” o meglio definire in maniera chiara e precisa quali sono i tuoi obiettivi. Gli obiettivi possono cambiare nel corso del tempo ma partire con un’idea definita del tuo blog ti sarà sicuramente utile per il successo.

Potresti essere un appassionato casalingo che ha voglia di dedicare il suo tempo a condividere le proprie creazioni, oppure un ristoratore che vuole rimanere in contatto con i propri clienti anche da casa, un pasticciere, un panettiere, o possiedi un servizio di catering, o ancora vuoi aprire un blog per dare vita ad un’attività redditizia facendo corsi di cucina online o vendendo libri di ricette. Insomma, esistono tantissimi motivi per cui puoi aver deciso di diventare un food blogger e in base a questo dovrai determinare gli obiettivi e tutta la tua attività di blogging.

Sicuramente grazie al tuo blog di ricette potrai attrarre visitatori e clienti sul tuo canale e farti conoscere. Poi in base ai tuoi obiettivi, che siano di vendita o di sola visibilità, potrai impostare una comunicazione specifica e dei contenuti coerenti.

Indipendentemente da questo ci sono alcuni step da percorrere se vuoi creare il tuo blog, proprio come seguire le fasi di una ricetta di cucina:

  1. Scegli il nome del tuo blog di cucina
  2. Dai forma al tuo blog
  3. Scrivi e programma i tuoi contenuti

1. Nomi per blog di cucina, come scegliere il migliore?

Il primo passo da compiere per creare un sito web è scegliere il nome a dominio, che diventerà l’indirizzo per raggiungere online il tuo blog. La scelta del nome è una fase delicata in quanto una volta scelto è molto probabile che rimarrà lo stesso per sempre - infatti cambiare nome a dominio per un sito web può essere una procedura complessa e rischiosa che ti sconsigliamo di fare se hai già un blog strutturato.

“Scegli un nome che ti distingua dalla massa”

La scelta del nome deve rispecchiare il tema che vorrai trattare nel tuo blog o comunque deve essere identificativo e originale, in modo che tu possa distinguerti dalla vastità di food blog presenti online. Scegli un nome semplice da ricordare e da digitare, breve, che abbia un rimando evidente al mondo della cucina: ancor meglio se riesci a pensare ad un nome simpatico e accattivante, anche un gioco di parole che rimanga impresso nella mente dei tuoi lettori.

Ovviamente il nome scelto dovrà essere coerente con il tipo di contenuto che vuoi condividere, ad esempio cucina vegana oppure ricette con gli scarti o ancora ricette della tradizione: scegli il filo conduttore del tuo blog e da lì imposta tutta la creazione.

2. Cosa fare per dar forma al tuo nuovo blog di cucina

Cosa fare dopo aver scelto il nome del tuo blog? Il passo successivo è quello di acquistare il dominio e lo spazio hosting che andranno ad ospitare il sito.
Per farlo dovrai prima assicurarti che il nome che hai scelto sia disponibile. In caso contrario dovrai armarti di pazienza e fantasia e cercare un altro nome per il tuo blog.

Il passo successivo è la scelta e l’installazione del CMS. La piattaforma più consigliata e semplice da utilizzare anche senza grandi competenze tecniche è WordPress, in quanto è molto versatile e offre tanti temi e plugin tra cui scegliere. Attivando l’hosting WordPress avrai l’installazione automatica con un click. Quindi per installare WordPress ti basterà cliccare sull’icona WP nel pannello di controllo e iniziare da subito a lavorare sulla creazione del sito.

Una volta installato WordPress dovrai scegliere una grafica ed un tema - o template - che diano carattere e personalità al tuo sito. Esistono numerosi temi sia gratuiti che a pagamento, quello che dovrai fare è scegliere in base ai tuoi gusti e al tuo budget.

Attenzione solo a non scegliere un tema troppo pesante che potrebbe rallentare il tuo blog. Verifica anche che il tema sia SEO Friendly, ovvero ottimizzato per i motori di ricerca e che sia anche responsive, quindi che si adatti sia al formato desktop che a smartphone e tablet. Infatti è molto più probabile che i tuoi lettori seguano le ricette da smartphone che da computer, soprattutto se sono in cucina.

Un altro aspetto da tenere in considerazione riguarda le immagini. In un blog di cucina le immagini sono molto importanti sia per un motivo puramente grafico e di abbellimento del sito ma anche e soprattutto per spiegare alcuni passaggi fondamentali delle tue ricette e facilitare i lettori nell’eseguire tutti i passaggi in modo corretto, soprattutto se si tratta di persone poco esperte in cucina che vogliono imparare dalle tue ricette.

Puoi iniziare con il tuo smartphone oppure potresti investire in una fotocamera semi professionale reflex e seguire corsi online su come imparare a fotografare il cibo: fai in modo che siano belle foto, nitide e luminose cosicché i tuoi lettori si innamorino.

In cucina il fattore visivo è tutto: anche l’occhio vuole la sua parte.

3. Blog di cucina, crea e condividi i tuoi contenuti

Ora che è tutto pronto quello che resta da fare è iniziare a scrivere ricette di cucina e condividerle. Pubblicare i primi post sarà facile ed emozionante, potresti presentare chi sei, dare un benvenuto ai tuoi lettori, spiegare quale sarà il focus del tuo blog e il motivo per cui è stato scelto. Ma per far sì che il tuo blog venga riempito con frequenza dovrai iniziare fin da subito a selezionare una serie di argomenti e creare il tuo calendario editoriale.

Per avere successo sui motori di ricerca e aumentare la propria visibilità infatti è importante mantenere una certa frequenza di pubblicazione. Studia il tuo pubblico, rivolgiti ai tuoi lettori con simpatia e sii te stesso: cerca di capire cosa si aspettano da te e quali sono i loro argomenti preferiti e punta su quello.

Come prendere ispirazione per nuovi argomenti e ricette da condividere? Ispirati alla tua vita quotidiana, ai piatti che prepari ogni giorno ma allo stesso tempo tieni sott’occhio le ricerche online più frequenti tramite Google Trends.

Pian piano che inizierai ad accumulare esperienza con il tuo blog dovrai fare i conti con il posizionamento SEO e le parole chiave, o keyword. Per farti un’idea di cosa si tratta e come utilizzare le keyword per raggiungere più lettori puoi dare un’occhiata allo strumento gratuito Google Keyword Planner. Scegli almeno una keyword per ogni articolo e inseriscilo sia nel titolo che nel testo: nella scelta preferisci keyword con un buon traffico e bassa concorrenza. Infine, per aumentare la visibilità dei tuoi articoli promuovili sui social network e fa sì che più persone li vedano.

Come guadagnare con un blog di cucina?

Ti stai chiedendo se è possibile aprire un blog di cucina e guadagnare? In effetti non è per niente difficile. Una volta che il tuo blog sarà ben avviato e avrà raggiunto un certo livello di traffico potresti iniziare a guadagnare tramite diversi strumenti.

Un modo sicuramente semplice e comodo per guadagnare è inserire link a siti esterni, recensioni o banner pubblicitari nei tuoi post, guadagnando tramite l’online advertising e l’affiliate marketing.

Uno dei metodi più utilizzati è il programma di Google AdSense: si tratta di un servizio di banner pubblicitari offerto da Google che permette di guadagnare in base alle esposizioni dell’annuncio - o impressions - e numero di click.

Se sei un ristoratore o hai un’attività il tuo blog può aiutarti ad intercettare nuovi potenziali clienti e portarli nel tuo locale. Puoi anche decidere di creare delle video ricette a pagamento, o vendere i tuoi libri di cucina. Il blog ti aiuterà anche in questo caso a raggiungere potenziali clienti.

Quanto costa aprire un blog di cucina?

Hai trovato risposta a tutti i tuoi dubbi tranne uno: quanto ti costerà aprire il tuo blog di cucina? Con l’hosting WordPress di Tophost potrai avere il tuo blog con dominio incluso per sempre a soli € 26,99 + iva l’anno, meno di € 3 al mese.

Adesso hai tutto per iniziare. L’ingrediente segreto? Mettici il cuore.


Pubblicato: | Aggiornamento: